Sergio Brioschi

Nasce a Milano nell’aprile 1960. Nel 1979 si diploma in Industrial Design alla Scuola Politecnica di Design di Milano. Dal 1981 al 1984 collabora presso lo studio dell’Architetto Mario Bellini occupandosi di Industrial Design e Design di Arredo. Dal 1985 al 1994 collabora presso lo studio dell’Architetto Antonio Citterio occupandosi di design di arredo, allestimenti e immagine coordinata. Dal 1994 prosegue l’attività nel proprio studio in Milano collaborando come designer e consulente con le più importanti aziende del settore arredamento. Contemporaneamente inizia con l’Architetto Antonio Citterio una collaborazione dedicata al settore arredobagno.

Stefano Gallizioli

Nasce a Bergamo nel 1964. Vive e lavora a Milano. Dopo la maturità artistica frequenta il Politecnico del Design a Milano conseguendo il diploma di industrial design nel 1986. Dal 1987 al 1997 lavora presso lo studio dell'architetto Antonio Citterio occupandosi di progetti di design, sistemi di arredo, interni ed allestimenti. Nel 1997 apre il suo studio a Milano proseguendo l'attività nel campo del design e dell'architettura d'interni. Collabora con diverse aziende, quali Alivar, Arflex, BPA International, Effeti, Fasem, Frighetto, Malofancon, Tisettanta e Toncelli. Nel 2001 partecipa all'ideazione del marchio CORO per cui disegna i prodotti e cura l'immagine.

James Irvine

Nato a Londra nel 1958, si diploma al Politecnico di design Kingston e al Royal College of Arts nel 1984. Nello stesso anno si trasferisce in Italia aprendo uno studio a Milano. E’ stato membro della Olivetti Design Studio e partner dello Studio Sottsass Associati fino al 1997. Nel 1988 si trasferisce a Tokyo dove lavora per lo studio di design Toshiba. Nel 1999 ha disegnato per la Mercedes Benz una navetta per il trasporto cittadino della città di Hannover. Lo studio di James ha operato su progetti di design industriale con partners industriali quali Artemide, Whirpool, e Canon. Nel settore dell’arredamento il suo primo cliente è stato Cappellini. Ha lavorato con i più famosi brands del design internazionale. Ci ha lasciato nel febbraio 2013..

Ilaria Marelli

Ilaria Marelli, architetto e designer, apre nel 2004, il proprio laboratorio di idee ilaria marelli studio, che lavora sul design di prodotto, di interni e allestimenti, e fornisce consulenza di strategia e trend nel settore design. Ilaria Marelli ha disegnato prodotti e collezioni per Cappellini, Cassina, Zanotta, Fiam, Coro, Bonaldo, Dorelan, Bosa ceramica, E&Y, Invicta, Coin, Variazioni, Lancia Y (merchandising) e pezzi unici per mostre internazionali. olge consulenza di prodotto per il marchio americano Tivoli Audio. Progetta allestimenti per eventi di moda e design, tra i quali Pitti Uomo e Bimbo, e si occupa di interni di showroom – come il negozio Aquagirl a Tokyo Omotesando – oltre a interni privati. L’architetto si interessa di iniziative a carattere sociale su contesti urbani: è stata promotrice insieme ad Ezio Manzini e Luca Mortara del primo progetto sul Cohousing in Italia e ha seguito il project management del progetto vincitore del bando della provincia di Milano “La Città di Città”, per l’integrazione del commercio in zone ad alta presenza multietnica. Da sei anni è docente di Industrial Design presso il Politecnico di Milano e collabora con Poli.design su temi di ricerca applicata. Ilaria Marelli è stata chiamata nel 2007 dal Ministero per i Beni Culturali a far parte del primo Consiglio Italiano del Design, ed è stata premiata nel 2008 da Letizia Moratti con il premio MILANODONNA 2008. I lavori di Ilaria Marelli sono pubblicati su art book, e testate internazionali quali: Domus, Abitare, Interni, Frame, Casa International China, Wall Paper, Surface, oltre ad ottenere le copertine di Elle Decor, Box, e a+d+m.

Filippo Marsigli

Bolognese classe 1970, si è laureato all'Università di Bologna presso la Facoltà di Agraria ed ha completato i suoi studi a Londra, con il corso di specializzazione in Architettura del Paesaggio presso la Inchbald School of Design (96-97). Durante la sua permanenza a Londra ha collaborato con John Plummer e Andrew Perley, lavorando alla progettazione ed al restauro di parchi storici e giardini pubblici, ed ha poi avviato, nel 1998, lo studio londinese di progettazione "Mediterranea Garden Landscape Architects". Rientrato in Italia, nel 1999, ha lavorato come associato presso lo “Studio Creative” e dal 2001 ha anche avviato la sua attività di docenza presso la facoltà di Agraria dell’Università di Bologna. Nel 2007 ha dato vita a FrassinagoLab poi Marsiglilab (Landscape Architacture Bologna), realtà di successo nel cuore di Bologna, specializzandosi nella progettazione di aree verdi pubbliche e private, design di arredo e allestimenti.

Matteo Nunziati

Matteo Nunziati apre nel 2000 il suo studio a Milano. Lo Studio Nunziati si occupa di architettura di interni e design collaborando con importanti aziende nel campo del mobile, dell’illuminazione e dell’oggettistica. Matteo Nunziati ha ottenuto diversi premi di design prestigiosi, tra cui i più recenti: Good Design Award 2011 Chicago - USA Wallpaper Design Award 2011 - Regno Unito Cityscape Award 2013 – Saudi Arabia per il miglior Progetto architettonico. E’ specializzato nella progettazione di luxury hotels, wellness center, SPA e progetti residenziali. Ha realizzato ed ha in corso di realizzazione progetti in Italia, Svizzera, Polonia, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Arabia Saudita, Kuwait, Maldive, Cina. I suoi progetti sono stati pubblicati nelle maggiori riviste di design italiane ed internazionale. Per ulteriori informazioni visitate il suo sito www.matteonunziati.com.

Danny Venlet

Nato in Australia da genitori Olandesi e cresciuto a Victoria in Australia, Danny Venlet si trasferisce in Belgio dove si laurea in architettura. Negli anni ’80 inizia una collaborazione con Marc Newson. Insieme portano a termine il progetto per il punto vendita Andoni a Paddington a Sidney. Oggi il lavoro di Venlet è molto apprezzato e rappresenta l’integrità del design in uno stile contemporaneo ed internazionale. Attualmente si occupa di progetti d’interno sia in Europa che in Australia.

Gala Wright

Prima di studiare architettura all’università Metropolitan di Londra, Gala Wright studiò fisica all’università di Oxford. Questa formazione diversificata spiega come i suoi disegni animano in modo elegante la meccanica, i materiali e le forme. Durante gli studi fu assunta da Habitat per lavorare nel campo VIP e aiutò a trasformare la visione VIP in oggetti tangibili. Nel frattempo Coro aggiunse la Loop alla sua collezione.A Londra disegna e sviluppa prodotti per diverse aziende, si occupa di commissioni e collabora con altri designers. Oltre a lavorare come designer indipendente, Gala prende parte allo studio di design Viable di Londra, che dalla sua costituzione nel 2005, espone in mostre internazionali con la partecipazione del Design Museum di Londra.Viable London collabora con aziende manifatturiere britanniche ed europee e nello stesso tempo produce prodotti vincenti sul mercato.

JoeVelluto (JVLT)

JoeVelluto (JVLT) studio di design e comunicazione con sede a Vicenza. Nel 2002, per il concorso “Opos Under 35”, presenta “RosAria”, corona del rosario usa e getta in pluriball, il primo progetto ufficiale che presto entra a far parte di alcune collezioni permanenti di design in Italia e all’estero. Tra le tappe più significative: nel 2005 presenta il libro Salefino: nuovi sapori dal design italiano, Editrice Abitare Segesta; nel 2006 lancia con C. Morozzi il progetto di comunicazione “Nazionale Italiana Design” abbinato al nuovo brand “CoincasaDesign”, progetto che riceverà la menzione d’onore nel 2011 dalla giuria internazionale del XXII Premio Compasso d’Oro ADI; dal 2006 cura progetti d’allestimento e installazioni; nel 2008 il progetto “Saver” di Coroitalia viene segnalato dall’ADI Design Index. Nel novembre dello stesso anno presenta la mostra/manifesto “UseLess Is More” – prima interpretazione del concetto di Adesign, dalla quale prende il nome l’omonimo libro distribuito da Corraini. Nel 2011 presenta “funcooldesign”, mostra personale a cura di Oliviero Toscani presso il Triennale Design Museum – Milano. Nello stesso anno il progetto “Coincasadesign” curato da JoeVelluto (JVLT) riceve la menzione d’onore dalla giuria internazionale del Premio XXII Compasso d’Oro ADI. Attualmente JoeVelluto (JVLT) collabora con alcune realtà editoriali e cura il coordinamento artistico di varie aziende.